Politica

COVID-19. Risoluzione di maggioranza alla Camera: il sì dei 5 stelle nel discorso di Rosa Menga

Sono stati certamente anche i dati sull’incremento dei contagi che arrivano dalla Puglia, ed in particolare dalla provincia di Foggia, a guidare la dichiarazione di voto con cui ieri mattina a Montecitorio, la parlamentare foggiana Rosa Menga ha espresso parere positivo a nome del Movimento 5 stelle alla risoluzione di maggioranza. Una risoluzione che prevede tre punti: la proroga dello stato di emergenza al 31 gennaio 2021; l’obbligo di utilizzo delle mascherine all’aria aperta ed un confronto costante tra Governo e Parlamento. La dichiarazione di voto fatta dall’onorevole Menga – arrivata dopo che il ministro della Salute Roberto Speranza ha comunicato all’Aula il contenuto dei prossimi provvedimenti del Governo per il contenimento dell’epidemia di COVID-19 – si è aperta con il richiamo ai mesi bui del lockdown e a tutto ciò che il COVID-19 ci ha portato via. Immagini da tenere a mente per essere preparati ad affrontare le fasi che verranno.
Per Rosa Menga, il Governo “ha agito con responsabilità e ponderazione, rispettando sempre quei principi di precauzione, adeguatezza e proporzionalità che imponevano scelte diverse in relazione alle diverse fasi dell’epidemia di COVID-19” e ha ricordato che il direttore generale dell’OMS Tedros Ghebreyesus ha definito il nostro Paese “un esempio scintillante” nella gestione della crisi causata dal COVID. “Tuttavia – ha proseguito – il direttore generale ha concluso con un monito: non si deve abbassare la guardia, perché tutto quello che è stato raggiunto può essere perso. La seconda ondata è nella nostre mani. Si può evitarla o tenerla sotto controllo, ma seguendo delle regole.” “Certo, non siamo più impreparati a gestire quest’emergenza – sottolinea Mengaabbiamo raggiunto una produzione interna di 30 milioni di mascherine al giorno, rendendoci di fatto indipendenti dal mercato internazionale, abbiamo superato la cifra di 120.000 tamponi eseguiti al giorno e puntiamo ad elevare ancora tale numero, abbiamo aumentato i posti letto in ospedale fino al 50% in più nelle terapie intensive, e al tempo stesso abbiamo lavorato per realizzare una vera sanità di prossimità, puntando sull’assistenza domiciliare anche grazie all’implementazione di modelli di telemedicina e con un nuovo impulso alla digitalizzazione.” “Affinché tutti questi sforzi, presenti e futuri, non vengano vanificati, occorre contrastare la circolazione del virus, estendendo l’obbligo di utilizzo delle mascherine anche all’aperto, sulla scia delle ordinanze già emanate da numerose Regioni. Sarà poi compito del DPCM annunciato disciplinare attentamente le eventuali eccezioni a questa disposizione. Il secondo impegno che chiediamo riguarda la proroga dello stato di emergenza al 31 gennaio 2021, così da preservare l’efficacia di tutti i provvedimenti sinora adottati, la cui validità altrimenti cesserebbe con effetto immediato. Infine, terzo ed ultimo impegno, occorre che il Governo coinvolga preventivamente, oltre che le amministrazioni locali, il Parlamento tutto, maggioranza e opposizioni, recependone gli indirizzi sulla scorta di quanto già previsto dal D.L. 19/2020, nel caso si rendesse necessario intervenire con ulteriori misure di prevenzione.”
Questo dialogo costante e sincero – conclude Rosa Menga nel dichiarare parere favorevole alla risoluzione di maggioranza – questo lavoro di squadra tra le istituzioni è una prima immagine di unità e collaborazione che abbiamo il dovere di restituire ai cittadini italiani.”

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: