Attualità

Conte alle 13:30 presenta il nuovo DPCM, stop per Bar, Ristoranti, Cinema e Palestre. Un sacrificio utile? I dubbi delle regioni e delle categorie

Nessuna intesa tra Governo e Regioni, nonostante la lettera inviata ieri sera dal governatore dell’Emilia Romagna, nonchè presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, la maggioranza guidata dal premier Giuseppe Conte, tira dritto e si prepara a presentare le misure inserite nel nuovo DPCM, che il presidente del consiglio presenterà in conferenza stampa alle 13:30.

Tra le misure maggiormente contestate dai governatori, che saranno applicate a partire da domani, fino al prossimo 24 Novembre, lo stop a Bar e Ristoranti dalle 18:00 alle 05:00 del mattino, negli orari di apertura sarà consentita la consumazione a tavolo per un massimo di quattro persone, saranno consentite fino alla mezzanotte solo le attività di asporto e consegna a domicilio, nessun riferimento invece in merito al ristoro richiesto da Bonaccini, per sostenere le perdite notevoli che tali attività dovranno sostenere. Stop anche a feste, anche a seguito di cerimonie civili o religiose. In mattinata in un post su Facebook la Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, ha chiarito come si stia lavorando per presentare misure economiche a sostegno delle categorie che saranno chiamate allo stop, diversi i commenti critici però da parte delle categorie, esasperate già dal lockdown di Marzo e Aprile, e da una ripresa economica che fa i conti ancora con la pandemia.

Nessuna ulteriore restrizione per i centri commerciali, che rischia di aumentare ulteriormente le divergenze tra GDO e piccola e media impresa.

Resta invariato quanto disposto in termini di distanziamento, mascherine, igienizzazione delle mani e divieti di assembramento, tra le novità introdotte dal DPCM, la possibilità di chiudere dalle 21:00 strade e piazze dove possano crearsi assembramenti.

Stop anche allo sport dilettantistico, differentemente al DPCM dello scorso 18 Ottobre, saranno consentite solo le competizioni sportive riconosciute da federazioni nazionali, stop quindi dall’Eccellenza alla Seconda Categoria, una misura che secondo alcune indiscrezioni potrebbe addirittura protrarsi oltre le festività natalizie, si giocherà quindi solo dalla Serie A alla Serie D, ma a porte chiuse.

Costrette a fermarsi anche cinema, palestre e piscine, nonostante i controlli dei NAS abbiano rilevato il rispetto delle norme per la maggioranza delle strutture controllate, e nonostante non siano state rilevate criticità in tal senso nell’andamento dell’epidemia, rilevato in settimana dall’Istituto Superiore di Sanità.

Per la scuola riduzione del 75% delle attività in presenza per gli istituti superiori, didattica in presenza per le scuole primarie e gli asili, le regioni avevano chiesto lo stop totale delle attività in presenza per gli istituti superiori.

Chiusura anche degli impianti sciistici, che resteranno aperti solo per atleti professionisti.

Nell’articolo 4 inoltre, limitazione per gli spostamenti da e per l’estero, che saranno consentite solo per esigenze lavorative, assoluta urgenza, esigenze di salute, esigenze di studio, rientro presso la propria abitazione o domicilio.

Misure che il governo avrebbe preso in accordi con il Comitato Tecnico Scientifico, ma in contrasto con i governatori regionali, una spaccatura che potrebbe essere ancor maggiore nel tessuto sociale, categorie a rischio, fermate senza alcuna misura di sostentamento, con il dubbio che tale sacrificio possa non essere utile a rallentare la crescita del contagio. Se dallo scorso Marzo ci vollero più di due mesi con un lockdown totale per fermare l’epidemia, ci si chiede ora come possa un mese, con chiusure parziali, rallentare la crescita del contagio, mezza Italia si ferma, e non sa se potrà mai ripartire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: