Sport

Il Foggia stecca il matchpoint per i playoff. Allo Zaccheria pari con la Viterbese

Il Foggia non sfrutta il matchpoint per i playoff dello Zaccheria contro la Viterbese ed impatta uno a uno contro la formazione laziale di Mr. Taurino.

Il Foggia è schierato in campo da Marchionni con Fumagalli in porta, difesa a tre con Galeotafiore, Anelli e Germinio, esterni Kalombo e Di Jenno, linea a tre a centrocampo con Vitale, Rocca e Garofalo, in avanti spazio per Dell’Agnello e D’Andrea, mentre Curcio parte dalla panchina dopo lo stop delle ultime due gare

Partita nervosa interrotta più volte da numerosi falli, ne fanno le spese Kalombo e Tounkara che vengono subito ammoniti. Prima occasione per gli ospiti al 26′ con Tounkara che serve Bensaja che calcia al limite dell’area, ma Fumagalli risponde presente. Ci prova anche Salandria cinque minuti più tardi sugli sviluppi di un calcio di punizione, vede Fumagalli fuori dai pali, prova il pallonetto ma la palla termina alta. Sulla prima occasione per i rossoneri Dell’Agnello conquista un calcio di rigore, venedo atterrato da Camilleri in area, nel tentativo di girarsi a rete, dagli undici metri di presenta Rocca che al 40′ spiazza Daga e porta in vantaggio il Foggia che torna pericoloso cinque minuti dopo con D’Andrea servito da Dell’Agnello, il numero undici prova la girata, la palla termina a lato di poco. Termina la prima frazione caratterizzata dal nervosismo e da un gioco troppo spezzettato dalle interruzioni, ma con un Foggia che col minimo sforzo si porta in vantaggio.

La ripresa inizia con un cambio in casa Foggia, fuori Germinio per un problema fisico, dentro Agostinone che va a schierarsi nella linea a tre difensiva. Al 47′ arriva il pari degli ospiti, con Bianchi che va al cross da sinistra e Baschirotto che svetta più alto di tutti e riporta in parità la sfida con un decisivo colpo di testa. Al 58′ fuori Dell’Agnello per il rientrante Curcio che due minuti dopo, servito da Di Jenno prova a liberare la conclusione ma viene chiuso dalla difesa laziale. Altra occasione per i rossoneri al 67′ con Kalombo che prova a mettere in mezzo, Daga non si fida e devia in angolo. Altra occasione per il Foggia con Curcio che calcia in diagonale al 70′, Daga interviene e subisce il fallo di Vitale. Un minuto dopo ci provano gli ospiti con il neoentrato Simonelli che calcia a giro dal limite dell’area, palla fuori. Ci prova nuovamente il Foggia al 76′ con Garofalo che servito da Curcio, calcia un pallone che termina di poco a lato, esce poi Vitale per Ibou Balde per un Foggia più offensivo per il finale di gara. È proprio Balde ad avere una grande chance, servito da Curcio al 81′ entra in area calcia e colpisce la traversa. Brivido per i rossoneri al 83′ con Tounkara che in ripartenza s’invola in porta ma la palla termina di poco a lato. Quattro i minuti di recupero in cui il nervosismo la fa da padrone, viene ammonito Fumagalli, mentre Marchionni viene addirittura espulso per qualche parola di troppo nei confronti del direttore di gara, non accade più nulla per una gara che si chiude in parità. Una sfida condizionata da ritmi blandi nella prima frazione, con un Foggia maggiormente propositivo, ma che non riesce a rispondere al pari dei laziali siglato ad inizio ripresa. I rossoneri torneranno in campo lunedì prossimo alla Favorita di Palermo per continuare ad inseguire l’obiettivo playoff.

RISULTATI E CLASSIFICA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: