Musica

“Pensieri e Parole di Mogol” arriva ad Orta Nova, appuntamento domenica sera

Omaggio a Mogol con uno spettacolo che propone le più belle canzoni che il grande autore ha scritto per Lucio Battisti. Domenica, 5 settembre, a partire dalle ore 21, nel suggestivo Largo ex Gesuitico andrà in scena la musica che ha unito intere generazioni. La serata è intitolata “Pensieri e Parole di Mogol” ed è organizzata dall’Associazione musicale Suoni del Sud di Foggia, presieduta da Libera Granatiero, in collaborazione con il Comune di Orta Nova. Lo spettacolo racconta la storia di due amici, Giulio Rapetti (vero nome di Mogol) e l’indimenticato interprete di “Acqua azzurra, acqua chiara” e tanti altri celebri brani entrati nella storia della canzone italiana, e di un sodalizio artistico che non ha eguali nel panorama musicale. Le canzoni di Mogol-Battisti fanno da cornice ad un racconto composto di emozioni e di aneddoti a volte a tinte fosche e a volte cangianti, in linea con i periodi esistenziali dell’artista reatino. “In epoca di cover, dove la gara è a chi imita meglio gli originali – spiegano gli organizzatori – ‘Pensieri e Parole di Mogol’ è un altro modo di raccontare Lucio Battisti. Un modo nuovo e, se vogliamo, più rispettoso di percepire il messaggio dell’artista. Un punto di vista diverso che restituisce al pubblico l’emozione di una musica senza tempo”. Lo spettacolo ideato e interpretato da Cristian Levantaci, calato nei panni di Mogol, non è una sfida facile ma, aggiungendo alla pura esibizione canora il racconto del rapporto personale tra i Lennon e McCartney nostrani, il cantattore riuscirà a far cantare il pubblico e al tempo stesso a farlo sbirciare dietro le quinte di una collaborazione che, nella musica leggera italiana, ad oggi non è stata ancora replicata. I brani saranno eseguiti dall’Ensemble “Suoni del Sud” di Gianni Cuciniello: al pianoforte Giuseppe Fabrizio, al basso Mario Longo che ha curato anche gli arrangiamenti e le composizioni inedite, alla chitarra Luigi Pagliara, alla batteria Leonardo Marcantonio, ai violini Orazio Sarcina e Mario Ieffa, alla viola Annalisa Sampietro e al violoncello Michela Celozzi. Lo spettacolo sarà ad ingresso libero, dalle ore 20.15, svolto esclusivamente con posti ridotti a sedere con il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro e ogni spettatore dovrà indossare la mascherina durante tutto lo spettacolo. Un grazie infinite alla Misericordia di Orta Nova per loro disponibilità. L’evento è stato coordinato da Lorenzo Ciuffreda.

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: