Politica

Giorgio Lo Vecchio (M5S): “Contro la mafia una coscienza collettiva”

Ho seguito con grande interesse l’incontro foggiano con Federico Cafiero De Raho, procuratore nazionale antimafia, Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, col prefetto di Foggia Carmine Esposito, i procuratori Roberto Rossi, Antonio Laronga e Ludovico Vaccaro e il sostituto procuratore della DDA Giuseppe Gatti.

È il tempo di parlare e di parlarsi. Di discorrere di mafia, che è un fenomeno visibile e purtroppo esistente e concreto.

Parlare di mafia significa iniziare a collaborare, ad interagire ed è bello che questo avvenga in un’aula universitaria, dove si formano le coscienze, ma soprattutto dove si forgiano i professionisti di domani.

Non ci si deve limitare a parlare. Occorre una coscienza collettiva. Si deve agire, a partire dal mondo imprenditoriale, per giungere all’ultimo dei cittadini.

Serve un cambiamento culturale, bisogna abbandonare ogni logica di compromesso, offrire opportunità ai giovani, rigenerare il tessuto economico e sociale di una provincia ‘difficile’ come quella di Foggia.

Ho grande fiducia nelle istituzioni, ma serve una sinergia con cittadini, dirigenti, politici. La mafia non è solo quella che spara, che commette attentati. La mafia è quella che prende decisioni, che sottomette le pubbliche amministrazioni, che contribuisce a creare un tessuto sociale distruttivo, che senza una sinergia concreta non potrà mai tornare sulla retta via.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: