Rubrica

Al via la rubrica “Eccellenze del Territorio”, alla scoperta delle migliori storie di Capitanata

Capitanata, territorio difficile, sempre tacciato di essere sterile di realtà positive e controverso nella propria espressione estrema  di  un’ identità volta al discernimento di ciò che prevale da tutto quello di cui faremmo volentieri farne a meno, eppure, nonostante ciò, rimane forte l’appartenenza, il voler narrare di storie positive è un dovere che si avverte nella propria coscienza di cittadini che ancora sperano in un riscatto di tale territorio. Cosicchè le esperienze di chi ce l’ha fatta, i racconti di chi ha avviato attività fiorenti, storie vissute di chi ha investito: tempo, amore e coraggio nel proprio lavoro , siano da esempio a chi purtroppo getta la spugna, suo malgrado, dando per persa già la partita, a chi non crede più in una redenzione reale della nostra terra, insomma chi bistratta troppo spesso ciò che di buono ha da offrire questa realtà, seppur difficile, piena  di risorse territoriali e perché no, umane. Nella speranza che venga accolto con entusiasmo questo nostro progetto, attendiamo i racconti delle vostre esperienze di eccellenze di Capitanata, facendo così innescare una sorta di positività collettiva che possa aiutare a far crescere attivamente la comunità, pregna purtroppo di un retaggio sociale difficile da sradicare ma che, con gli anni, ha saputo anche rinnovarsi e dar luce a realtà positive e stimolanti, attraverso dedizione e coinvolgimento di chi nella propria attività ci ha creduto fino infondo, di qualsiasi natura essa sia, che abbia finalità lavorative o  sociali; infondo valorizzare le belle realtà  è un po’  come dare rilievo al territorio stesso, senza dover discernerne l’uno dall’altro. In attesa di raccontarvi la nostra prima storia, che narra di una famiglia che del proprio lavoro ne ha fatto una passione a tempo pieno affermandosi senza alcun dubbio sul territorio e non solo, come una delle aziende leader del proprio settore, percorrendo  un viaggio in compagnia, non posso che sperare che la lettura di tali sogni ad occhi aperti, in seguito realizzati, sia gradevole per chi legge e gratificante per chi narra della propria esperienza personale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: