Attualità

La Puglia in zona Gialla, da lunedì regole meno stringenti, ma resta alto il livello di attenzione

La Puglia resta in zona gialla, i dati diffusi questa mattina dalla cabina di regia in merito al monitoraggio dell’epidemia da Covid-19, hanno suggerito al ministro della salute, Roberto Speranza, di adottare la zona arancione per Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Calabria e Sicilia, regione dove l’indice RT ha superato il livello d’allerta fissato ad 1, tutte le altre regioni resteranno in zona gialla, ma solo a partire da lunedì, nel weekend infatti resterà attiva la zona arancione istituita con l’ultimo decreto emanato lo scorso 5 Gennaio. L’indice RT in Puglia passa da 0,96 a 1, livello verso la quale prestare attenzione, mentre resta al limite il livello di attenzione nei reparti ospedalieri, con il 40,5% dell’occupazione in area non critica, ed 33,6% in terapia intensiva.

Queste quindi le regole che entreranno in vigore a partire da lunedì 11 Gennaio.

  • coprifuoco dalle 5 alle 22
  • spostamenti liberi ma soltanto all’interno della propria Regione
  • attività di ristorazione, fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, consentite dalle 5 fino alle 18 (il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi. Dopo le 18,00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico)
  • ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive consentita senza limiti di orario limitatamente ai propri clienti, e sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio e, fino alle 22, l’asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze
  • attività delle mense e del catering continuativo su base contrattuale consentite, purché garantiscano la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, nei limiti e alle condizioni di cui al periodo precedente;
  • centri commerciali chiusi nei giorni festivi e pre-festivi, ma rimangono aperti negozi alimentari, farmacie, parafarmacie ed edicole collocati al loro interno
  • aperti i negozi al dettaglio fino alle 21
  • musei e mostre chiusi;
  • piscine, palestre, teatri, cinema chiusi. Restano aperti i centri sportivi;
  • mascherina sempre obbligatoria, così come il distanziamento sociale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: