Attualità

Al via al D’Avanzo la somministrazione della seconda dose anti Covid ai primi vaccinati

Oggi, all’ospedale D’Avanzo – Policlinico Riuniti di Foggia, è stata somministrata la seconda dose del vaccino anticovid -19 della Pfizer-BioNTech ai primi medici che il 27 dicembre scorso hanno aperto la campagna vaccinale in contemporanea in tutta la Regione.

A distanza di più di 21 giorni sono tornate a farsi inoculare il vaccino la prof. Teresa Santantonio, direttrice dell’Unità operativa complessa di Malattie infettive, prima in assoluto a ricevere la dose durante il ‘v-day’, la dott.ssa Esterina Parente, dirigente medico del Pronto Soccorso e la dott.ssa Rossella De Nittis, dirigente medico clinico dell’Unità operativa di Microbiologia del Policlinico Riuniti. Con loro anche il medico specializzando in Anestesia e Rianimazione Giacomo Errico.

Come previsto dalle linee guida della stessa azienda farmaceutica, la seconda dose è stata somministrata dopo almeno 21 giorni per raggiungere la massima efficacia. Tutti e quattro i vaccinati non hanno riferito reazioni alla prima somministrazione se non piccoli fastidi nella zona di inoculo. Nella serenità e tranquillità più totale, i primi quattro vaccinati dello storico momento del ‘vday’ hanno ripreso posto sulle poltrone per l’ultimo step insieme, questa volta, con il resto dei prenotati della categoria dei socio-sanitari per un totale di 20 vaccinazioni. A tutti, dopo la seconda dose, sono stati consegnati i certificati di vaccinazione.

Nel frattempo sono stati resi noti i dati relativi alla prima fase:

𝑩𝒐𝒍𝒍𝒆𝒕𝒕𝒊𝒏𝒐 𝒅𝒂𝒕𝒊 𝒗𝒂𝒄𝒄𝒊𝒏𝒂𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆 𝒂𝒏𝒕𝒊𝑪𝒐𝒗𝒊𝒅 19
1^ 𝒇𝒂𝒔𝒆 – 𝒐𝒑𝒆𝒓𝒂𝒕𝒐𝒓𝒊 𝒔𝒂𝒏𝒊𝒕𝒂𝒓𝒊

Si riportano di seguito i dati relativi alla prima fase della campagna di vaccinazione anti-Covid 19 riservata agli operatori sanitari del Policlinico Riuniti e dell’ospedale Colonnello Lorenzo D’Avanzo di Foggia a partire dal 27 dicembre 2020 fino al 16 gennaio 2021.
𝑻𝒐𝒕𝒂𝒍𝒆 𝒗𝒂𝒄𝒄𝒊𝒏𝒂𝒛𝒊𝒐𝒏𝒊 𝒆𝒇𝒇𝒆𝒕𝒕𝒖𝒂𝒕𝒆: 2.521
𝑻𝒐𝒕𝒂𝒍𝒆 𝒈𝒆𝒏𝒆𝒓𝒆: 𝒖𝒐𝒎𝒐 1.039 – 𝒅𝒐𝒏𝒏𝒂 1.482
𝑶𝒍𝒕𝒓𝒆 𝒊𝒍 90% 𝒅𝒆𝒈𝒍𝒊 𝒐𝒑𝒆𝒓𝒂𝒕𝒐𝒓𝒊 𝒔𝒂𝒏𝒊𝒕𝒂𝒓𝒊 𝒆̀ 𝒔𝒕𝒂𝒕𝒐 𝒗𝒂𝒄𝒄𝒊𝒏𝒂𝒕𝒐

Vaccinazioni per categoria (prima dose)

• 700 medici (73%) di cui: 53 (83%) universitari, 459 (79%) ospedalieri e 198 (60%) in formazione specialistica
• 965 infermieri (59%)
• 389 OSS (61%)
• 127 laboratoristi (73%), per es. biologi e tecnici
• 195 altri operatori sanitari (76%), per es. fisioterapisti e tecnici di radiologia
• 131 tecnici e personale non sanitario (37%), per es. personale ditte esterne impegnati in reparti Covid
• 14 laboratoristi dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata

In generale, nell’ultima settimana (dal 11 gennaio ad oggi), si è registrato il seguente incremento generale di vaccinati: 𝟲𝟮,𝟵%.

La variazione percentuale, invece, per categoria è la seguente:

• 30,35% dei medici di cui: 8,1% universitari, 25,4% ospedalieri 62,2% in formazione specialistica
• 71,4% di infermieri
• 79,26% Oss
• 89,5% laboratoristi
• 35,4% altri operatori sanitari
• 589,4% tecnici e personale non sanitario
• Invariato il numero dei laboratoristi dell’IZS vaccinati

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: