Istruzione

L’amore non fa male, Giannone-Masi capofila del progetto sulla violenza domestica

“L’amore non fa male” è il titolo del progetto finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca all’Istituto Tecnico Giannone-Masi in partenariato con IPSIA Pacinotti, IIS Luigi Einaudi, l’assessorato alla P.I. del Comune di Foggia, la cooperativa sociale Il Filo di Arianna, O.R.S.A. onlus e CIA’T Studio srl.
Il progetto “L’amore non fa male” è stato presentato in risposta all’avviso pubblicato con Decreto Dipartimentale n. 1352 del 17 settembre 2019 e si inserisce nel Piano Nazionale per la prevenzione dei fenomeni di violenza domestica. I dati del 2020, pubblicati dalla Regione Puglia, confermano che la violenza è agita soprattutto in famiglia e che il 60,5% delle donne che si sono rivolte ai CAV ha figli minorenni che sono vittime di violenza assistita.
È alto il rischio delle gravi conseguenze traumatiche che possono essere causate dalla violenza, diretta o indiretta, oltre alla trasmissione alle giovani generazioni di modelli maschili violenti. Il progetto si inserisce proprio in questo contesto agendo come attività di prevenzione e di informazione sul fenomeno della violenza domestica. “L’amore non fa male” prevede la realizzazione di una serie di attività: i laboratori di racconti giuridici per sviluppare quelle competenze relazionali che possono far instaurare rapporti basati sul rispetto di sé e degli altri; l’ideazione e realizzazione del Manifesto della non violenza e del Codice di regole che caratterizzano le relazioni non violente; l’ideazione e la realizzazione di spot; l’ideazione e realizzazione di un flash mob per denunciare gli atti di violenza e per incoraggiare alla denuncia; il blog di progetto che diviene una sorta di sportello antiviolenza on line dove i ragazzi, grazie all’anonimato, potranno essere liberi di raccontare la propria storia, far emergere eventuali violenze e confrontarsi con professionisti della presa in carico delle vittime di violenza. “L’obiettivo del progetto – ha affermato la Dirigente dell’Istituto Giannone-Masi, Roberta Cassano – è di sostenere i ragazzi e le ragazze nella riflessione sulla tematica della discriminazione di genere, sulla violenza, sui comportamenti aggressivi e sulle molestie sessuali ma anche sulle strategie di prevenzione e di difesa. “L’amore non fa male” si propone come strumento per migliorare la capacità di intercettazione e di emersione delle tante forme di violenza, potenziando la rete di collaborazioni e sostenendo i minori nel percorso di fuoriuscita”. Investire in un progetto di conoscenza, contrasto e prevenzione della violenza domestica, ma anche di genere tra adolescenti, è un segnale importante che si è inteso offrire ai ragazzi, alle famiglie, agli stessi docenti, al territorio. E’ un segnale positivo perché si intende esprimere un posizionamento, un impegno a farsi promotori di pratiche ed azioni educative per la costruzione del proprio sé e del sé in relazione con l’altro, gli altri, anche di fronte ad episodi di violenza domestica. “Ringrazio i Dirigenti Maria Antonia Vitale e Michele Gramazio per aver deciso di condividere questo percorso, l’Assessore Claudia Lioia per la sensibilità dimostrata sulle attività progettuali, l’intero partenariato ed in particolare la project manager Daniela Eronia di CIA’T Studio che è riuscita ad individuare un format innovativo per l’educazione alla non violenza dei nostri ragazzi”, ha concluso la Dirigente Roberta Cassano.

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: