Sport

Il Catanzaro vince a Foggia e sorpassa i rossoneri, reti nella ripresa di Di Massimo e Carlini

L’imbattibilita’ difensiva del Foggia si ferma dopo quattro gare, allo Zaccheria passa il Catanzaro che con le reti di Di Massimo e Carlini nella ripresa, vince la gara per due reti a zero.

Situazione emergenziale per Marchionni, che deve fare a meno di Dell’Agnello e di D’Andrea e con Curcio e Rocca non al meglio delle condizioni, scelte obbligate con Fumagalli, Galeotafiore, Vitale, Gavazzi, Germinio, Salvi, Kalombo, Garofalo, Di Jenno, Morrone e Balde.

Al 19′ prima grande occasione per il Foggia con Ibou Balde fermato da Di Gennaro, sulla respinta ci prova poi Di Jenno, palla fuori di poco. Altra occasione tre minuto dopo ancora per Di Jenno, para Di Gennaro. Foggia pericoloso al 35′ sempre con Di Jenno che non arriva alla deviazione vincente su un cross messo in area da destra da Kalombo. Ci prova anche Garofalo due minuti dopo, che calcia in porta dopo un fallo di Scognamiglio su Balde, il pallone termina debole tra le braccia di Di Gennaro, arriva poi il giallo per il centrale catanzarese. Al 41′ pericolosi gli ospiti con Di Massimo, para Fumagalli. Primo tempo che termina senza reti.

La ripresa di apre con una conclusione di Garofalo che al 50′ termina sul fondo. Al 55′ calcio di punizione per gli ospiti con Corapi che colpisce la parte alta della traversa, tre minuti dopo pericoloso Morrone che libera il destro, palla sul fondo. Primo cambio per Marchionni che al 70′ inserisce Curcio per Vitale, Rocca invece due minuti dopo sostituisce Morrone. Vantaggio del Catanzaro al 75′ con Di Massimo che mette in porta l’assist di Carlini al termine di una bella azione messa in campo dai giallorossi di Antonio Calabro. Pasticcio difensivo al 79′ per i rossoneri con Fumagalli che perde la sfera nell’uscita su Evacuo che viene atterrato, è rigore per gli ospiti e rosso per Fumagalli, con Marchionni che manda in campo Jorio e Nivokazi per Galeotafiore e Balde, dal dischetto Carlini spiazza Jorio e porta gli ospiti sul 2-0. Occasione per Rocca al 88′ che calcia trovando una deviazione della difesa ospite, i rossoneri chiedono un calcio di rigore per un tocco con il gomito, l’arbitro fa giocare.

Cinque minuti di recupero che terminano senza particolari emozioni, una vittoria che segna il sorpasso dei calabresi su un Foggia apparso senza riferimenti offensivi e con qualche incertezza difensiva, servirà ora ritrovare la strada al più presto per la trasferta di mercoledì al Partenio di Avellino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: