Sport

Cianci regala il derby al Bari, al Foggia non basta un ora in superiorità numerica

Cianci regala il derby al Bari con una splendida punizione, Foggia apparso ancora una volta privo di idee e lento nella manovra, nonostante un ora in superiorità numerica. Nove reti subite e nessuna segnata nelle ultime quattro gare per i rossoneri, condannati alla quarta sconfitta consecutiva.

Foggia in campo con le scelte annunciate con Fumagalli in porta, linea a tre in difesa composta da Anelli, Gavazzi e Germinio con Di Jenno e Kalombo esterni, Vitale, Salvi e Rocca a comporre la mediana, davanti Curcio e D’Andrea. Bari che schiera invece un tridente d’assalto con in campo Marras, Antenucci e Cianci.

Prima occasione per il Bari con Marras che serve con un cross da destra Cianci che di testa colpisce alto, un minuto dopo nuova occasione con Antenucci che calcia, Fumagalli para. Prima occasione anche per il Foggia con Curcio che stoppa di petto e calcia dalla distanza, palla sul fondo. Al 12′ altra occasione per il Bari con D’Ursi che serve Marras, salva Fumagalli. Svolta della partita al 28′, espulso Maita per un fallo su D’Andrea e Bari in dieci. Altra tegola per i padroni di casa un minuto dopo, con Ciofani costretto a lasciare il campo per un grave infortunio sostituito da Semenzato. La prima frazione termina senza ulteriori emozioni e senza reti.

La ripresa parte senza alcun cambio per entrambe le formazioni. Le prime due sostituzioni Marchionni le fa al 57′ con Garofalo e Agostinone che prendono il posto di Di Jenno e Vitale. Calcio di punizione per il Bari al 60′ per un fallo di mani di Anelli, ci prova Cianci che realizza e porta in vantaggio la formazione biancorossa. Un minuto dopo altro cambio per il Foggia con Dell’Agnello che entra per Salvi per dare maggior incisività all’attacco dei rossoneri. Al 64′ ci prova Curcio dalla distanza, pallone sul fondo. Nuovo tentativo del numero dieci rossonero dalla distanza cinque minuti più tardi, palla alta. Altri due cambi per Marchionni al 75′ con Ibou Balde e Morrone per Kalombo e D’Andrea, termina anche la gara di Antenucci che lascia il posto a Lollo. Occasionissima per il Foggia al 79′, Agostinone mette in mezzo un pallone deviato male dalla difesa barese, Dell’Agnello si ritrova sui piedi il pallone del pari ma Frattali salva la porta dei biancorossi. Al 89′ ci prova ancora Dell’Agnello di testa servito da Curcio, palla sul fondo. Quattro i minuti di recupero in cui non succede nulla, il Bari porta a casa un successo prezioso che riporta i galletti a meno uno dall’Avellino e condanna i rossoneri alla quarta sconfitta consecutiva, non la miglior partenza dell’era Pintus.

RISULTATI E CLASSIFICA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: