Attualità

Coronavirus, un pugliese su due in età vaccinabile ha ricevuto la prima dose

“Un pugliese su due in età vaccinabile ha ricevuto la prima dose. Oggi abbiamo raggiunto questo bel traguardo a livello regionale, attestandoci sopra la media italiana. Le fasce più esposte al rischio, over 80 e tra 60 e 70 anni, sono state raggiunte con percentuali molto più alte rispetto ai dati medi nazionali. Questo significa che vacciniamo tanto e bene, ed il merito non può che andare a tutto il sistema sanitario e di protezione civile regionale che anche oggi, di domenica, come ogni giorno è al lavoro per mettere in sicurezza con il vaccino i pugliesi. Continuiamo così”. Lo dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

Il 50,2% della popolazione vaccinabile pugliese (dai 12 anni in su) ha ricevuto la prima dose di vaccino anticovid, sopra la media nazionale che è del 48% (dato aggiornato alle ore 15 di oggi).

Sono 2.587.842 le dosi di vaccino anticovid somministrate sinora in Puglia.

Le percentuali di persone vaccinate per fasce di età sono:

– 1 dose over 80 anni Puglia al 95,2% (dato Italia: 92,4%)

– 1 dose 70-79 anni Puglia al 90,5% (dato Italia: 84,7%)

– 1 dose 60-69 anni Puglia al 84,3% (dato Italia: 75,7%)

– 1 dose 50-59 anni Puglia al 61,3% (dato Italia 55,8%)

– 1 dose 40-49 anni Puglia al 33,8% (dato Italia 32,4%)

ASL BARI

ASL Bari conclude oggi la campagna vaccinale destinata ai maturandi con una elevata percentuale di adesione: da una prima analisi dei dati raccolti dal Dipartimento di prevenzione è emerso infatti che il 75-80 per cento dei 12mila studenti dell’ultimo anno censiti dall’ufficio scolastico provinciale ha ricevuto la prima dose di vaccino. Dato che potrebbe aumentare visto che le somministrazioni sono oggi ancora in corso nei punti-vaccino della Asl. In hub Fiera finora sono stati vaccinati con prima dose 2.500 maturandi: oggi toccherà agli studenti degli istituti Giulio Cesare e Lenoci.

“Come da cronoprogramma stabilito in accordo con la Regione, terminiamo oggi le somministrazioni della prima dose di vaccino per gli studenti dell’ultimo anno – commenta il Dg Antonio Sanguedolce – registrando una sorprendente adesione dei ragazzi che hanno dato prova di responsabilità e altruismo scegliendo di vaccinarsi per proteggere prima di tutto gli altri e anche se stessi. Il Dipartimento di prevenzione ha fatto un lavoro capillare e puntuale nel contattare tutte le Scuole della provincia – prosegue il Dg- e nell’organizzare nel corso della settimana sedute vaccinali negli hub con percorsi e fasce orarie a loro dedicati”.

Intanto prosegue la campagna di immunizzazione delle fasce di età e delle categorie previste: sono più di 10mila le somministrazioni delle ultime 24 ore nei punti vaccino aziendali  di cui 7.922 prime dosi e 2.224 seconde e 1.232 riservate a soggetti vulnerabili per patologia.

ASL BAT

Domenica di open day con il vaccino J&J in molti degli hub della Asl Bt: l’iniziativa ha riscosso successo e adesione da parte degli over 50. Nei primi giorni della prossima settimana saranno vaccinati tutti i giovanissimi fragili dai 12 ai 16 anni mentre a Barletta, Bisceglie e Andria continua la vaccinazione dei soggetti allergici nelle strutture ospedaliere in ambiente protetto.

ASL BRINDISI

Con circa 3.500 vaccinazioni complessive si sono concluse oggi nella Asl di Brindisi le sessioni dedicate ai ragazzi delle superiori per la maturità. Questa mattina a Francavilla Fontana l’ultimo appuntamento con un centinaio di studenti dell’istituto tecnico economico Calò.

Al via oggi le vaccinazioni per i fragili tra i 12 e i 15 anni e i loro genitori, organizzate dai reparti di Pediatria del Perrino e del Camberlingo. Le somministrazioni in programma in giornata sono 100: 50 a Brindisi e altrettante a Francavilla Fontana.

Ieri sono state somministrate circa 4.000 dosi, tra cui 400 di Janssen: dal primo giugno oltre 2.500 persone sono state immunizzate con il vaccino monodose.

ASL FOGGIA

Sono 398.371 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale.

Precisamente: 260.801 sono le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino; 137.571 quelle che hanno concluso il ciclo vaccinale.

Nella giornata di ieri le somministrazioni hanno superato quota 6.700 su tutto il territorio provinciale.

Un trend più che positivo, confermato anche oggi, durante l’Open day dedicato alle persone ultraquarantenni con il vaccino Johnson & Johnson.

Vista la grande adesione, sono state messe a disposizione ulteriori dosi fino a superare di alcune centinaia le 4.000 previste inizialmente.

Nel dettaglio, a questa mattina, hanno ricevuto la prima dose: 45.988 persone estremamente vulnerabili; 15.224 caregivers; 37.783 persone ultraottantenni; 50.011 persone di età compresa tra 79 e 70 anni; 60.017 persone di età compresa tra 69 e 60 anni; 55. 298 persone di età compresa tra 59 e 50 anni; 27.486 persone di età compresa tra 49 e 40 anni.

Ad oggi i medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 115.991 di cui 16.111 a domicilio. Completate le 5.800 vaccinazioni programmate per i maturandi.

POLICLINICO RIUNITI FOGGIA

Nella piena accoglienza della comunicazione del Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19, Generale Figliuolo del 3 giugno, si stanno completando in queste ore gli elenchi degli adolescenti dai 12 ai 15 anni in condizione di estrema vulnerabilità, di disabilità grave o affetti da malattia rara* seguiti nei reparti del Policlinico Riuniti di Foggia. Da domani lunedì 7 il via alle somministrazioni.

I genitori o i tutori legali dei piccoli pazienti candidati alla vaccinazione anti COVID-19 vengono contattati direttamente dal personale delle Unità Operative che li hanno in cura per fissare un appuntamento dedicato presso il Poliambulatorio Vaccinale dell’UOC Igiene Ospedale D’Avanzo in viale degli Aviatori a Foggia.

Sarà necessario portare con sé il documento di riconoscimento del genitore/tutore, la tessera sanitaria del minore, la documentazione attestante la patologia, il consenso informato e la scheda anamnestica scaricabili sul sito della regione Puglia. Sarà possibile inoltre la vaccinazione contestuale dei conviventi non ancora vaccinati.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere una e-mail all’indirizzo: malattierare@ospedaliriunitifoggia.it, indicando i dati anagrafici del minore candidato alla vaccinazione e il recapito telefonico a cui si desidera essere contattati.

*Paziente in trattamento con farmaci biologici o terapie immunodepressive; paziente con grave compromissione polmonare o marcata immunodeficienza; paziente con immunodepressione secondaria a trattamento terapeutico; paziente oncologico/onco-ematologico in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure; pazienti in lista d’attesa o trapiantati di organo solido; pazienti in attesa o sottoposti a trapianto (sia autologo che allogenico) di cellule staminali emopoietiche (CSE) dopo i 3 mesi e fino ad un anno, quando viene generalmente sospesa la terapia immunosoppressiva; pazienti trapiantati di CSE anche dopo il primo anno, nel caso che abbiano sviluppato una malattia del trapianto contro l’ospite cronica, in terapia immunosoppressiva; disabile grave, riconosciuto ai sensi dell’art. 3 comma 3 della legge n.104/92; malattie rare.

^^^

ASL LECCE

Prosegue la campagna di vaccinazione antiCovid nei 12 Punti vaccinali di popolazione, nei centri sanitari e a cura dei Medici di medicina generale, negli ambulatori e a domicilio: circa 9.000 le vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri.

Grande attenzione per il completamento della vaccinazione dei pazienti vulnerabili per patologia, vaccinati in 1000 nella giornata di ieri.

In corso anche le somministrazioni in favore dei loro caregiver e familiari, vaccinati ieri in 358. Questa mattina presto il punto vaccinale DEA del Vito Fazzi sono state somministrate 102 seconde dosi a caregiver di pazienti oncoematologici.

In programma domani il completamento della vaccinazione dei maturandi delle scuole superiori salentine.

ASL TARANTO

Come da indicazioni regionali, anche in Asl Taranto si è avviata oggi la vaccinazione dei ragazzi dai 12 ai 17 anni in condizione di fragilità. Stamane, presso il Padiglione Vinci del SS. Annunziata, sono stati vaccinati 28 ragazzi (14 ragazzi e 14 ragazze), alcuni dei quali seguiti dal reparto di oncoematologia pediatrica del presidio centrale. La somministrazione è avvenuta in ambiente protetto.

Inoltre, oggi saranno completate le somministrazioni della prima dose agli studenti che tra qualche giorno sosterranno gli esami di maturità.

Oltre 2mila maturandi saranno vaccinati fino a stasera in modalità drive through presso l’hub Porte dello Jonio. Nello stesso hub riceveranno la prima dose anche oltre 700 operatori che lavorano presso il centro commerciale che ospita la struttura vaccinale allestita da Asl Taranto.

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: