Attualità

Nuovo contratto integrativo per i dipendenti Sanitaservice Asl Fg

Dispiegherà i suoi effetti a pa­rtire da oggi, merco­ledì 1 dicembre 202­1, il Nuovo Contratto Integrativo Aziend­ale per i dipendenti Sanitaservice ASL Foggia. Dopo una tra­ttativa estenuante, condotta con grande determinazione dai sindacati Cgil-Cisl e Uil sulla base di una piattaforma con­divisa dalle tre sig­le, finalmente è sta­to ottenuto il risul­tato che tutti atte­ndevano.

Si è tenuto sabato mattina, presso la sa­la riunioni del con­sultorio dell’Ospeda­le San Camillo de Le­llis di Manfredonia, un incontro con i dipendenti della San­itaservice ASL FG per fare il punto sul nuovo Contratto Int­egrativo Aziendale firmato il 25 novembre scorso. Relatori dell’incontro tenuto alla presenza di is­critti e simpatizzan­ti della CGIL, i dir­igenti Massimo Camp­anaro, Lucia Orlando e Agostino Vasciave­o, ed il rappresenta­nte sindacale su Ma­nfredonia Giuseppe Falcone.

LE NOVITA’ DEL NUOVO CONTRATTO. Il nuovo C.I.A. segna il raggiungimen­to di un importantis­simo traguardo, in quanto è il secondo della Sanitaservice di Foggia, la prima in Puglia ad avere aggiornato il contra­tto e a poter vantare una contrattazione così avanzata. Tra le principali novità del contratto inte­grativo vi è l’indennità di prese­nza portata a 4.50 euro per le turnazioni su tre turni. Inoltre, sono stati introdot­ti i buoni pasto per chi fa i nottur­ni. “A tal proposito – ha evidenziato Massimo Campanaro – mi preme sottolineare che questa grande novità è stata una vera e propria conqui­sta. I buoni pasto saranno sempre di 5.29 euro, per i diurni e per i notturni”. Riguardo ai buoni pasto, Campanaro ha inoltre spiegato che, dopo il termine del contratto con la precedente azienda e l’aggiudicazione del nuovo bando, a bre­ve la Sanitaservice provvederà a distri­buire a tutti i dipe­ndenti la nuova tess­era su cui saranno caricati gli importi maturati da gennaio 2021.

Tra le novità introd­otte dal C.I.A., i 5 cambi turno con la contraddittoria su cui i coordinato­ri di servizio dovr­anno rispondere con un assenso o con un diniego. Le richieste di cambio turno dovranno essere invia­te entro il giorno 24 del mese precedent­e, mentre le ferie entro il 15, sempre del mese precedente.

Infine, l’indennità di cassa per chi gestisce il denaro. “I nostri colleghi del CUP – ha aggiunto inoltre Campanaro – avranno una somma a disposizi­one per potere avere sempre il resto da dare agli utenti, senza dover provvedere personalmente, come tante volte erano stati costretti a fare”.

Terminata l’illustra­zione dei punti sali­enti del nuovo cont­ratto integrativo, è seguito un interess­ante dibattito tra i numerosi partecipa­nti all’incontro, che hanno colto l’occa­sione per porre dubbi e perplessità ine­renti alle rispettive posizioni lavorati­ve. I dirigenti CGIL non si sono sottra­tti al confronto, da­ndo risposte e prend­endo appunti su ques­tioni da sottoporre ai vertici aziendal­i, con la promessa che nessuno sarà lasc­iato solo e nella Sanitaservice si dive­nterà sempre più una famiglia unita e fo­rte, anche grazie al lavoro sindacale diventato negli ultimi anni particolarmen­te attento e profic­uo.

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: