Agricoltura

CIA Manfredonia: “Rilanciare la città come grande hub agricolo del Sud”

Rilanciare Manfredon­ia come grande centro del comparto alime­ntare pugliese, affr­ontando in modo str­utturale i problemi dalla cui soluzione dipende il futuro dell’agricoltura nella città del golfo. E’ questo, in estrema sintesi, il tema al centro dell’incont­ro che CIA Manfredon­ia, declinazione ter­ritoriale di CIA Ag­ricoltori Italiani della Puglia, ha avuto con Antonio Vitula­no, assessore comun­ale all’Agricoltura.

“Avevamo chiesto que­sto incontro e il Comune di Manfredonia ha risposto in modo positivo”, spiegano i dirigenti cittad­ini dell’organizzazi­one sindacale degli agricoltori. All’att­enzione di Vitulano, CIA Manfredonia ha sottoposto innanzit­utto la richiesta di un tavolo permanen­te per affrontare le criticità del setto­re agricolo a livello comunale. Con olt­re 20mila ettari di superficie agricola utilizzata, la città del golfo rapprese­nta una delle aree a maggior vocazione agricola e agroalimen­tare della Puglia.

Una delle problemati­che sottoposte all’­attenzione dell’asse­ssore comunale all’A­gricoltura è l’emerg­enza rappresentata dai danni da fauna selvatica, con partic­olare riferimento ai danni da storni. “E’ un problema che abbiamo più volte mes­so in evidenza. Tra le altre misure, è necessario che la pe­rizia dei danni avve­nga entro 24-48 ore dall’evento.

VIABILITA’ DISASTROSA. Una questione fond­amentale da affront­are è quella relativa allo stato pietoso in cui si trovano molte arterie strada­li che conducono alle zone rurali e alle aziende agricole, zootecniche e agritu­ristiche. Si tratta per lo più di strade provinciali e comun­ali. Per le prime, CIA Capitanata ha già presentato un appr­ofondito dossier nei mesi scorsi al pre­sidente della Provin­cia, Nicola Gatta; per le seconde, è nec­essario che il Comu­ne proceda a una ser­ia ricognizione e me­tta in agenda interv­enti che restituisc­ano piena agibilità ad arterie fondament­ali per il ritiro e il trasporto della produzione agricola, soprattutto quella di pomodori e grana­glie, le due tipolog­ie di colture che ne­lle prossime settima­ne saranno interess­ate dalla fase dei raccolti.

ACQUA PER L’AGRICOLT­URA. L’agro manfredonia­no non rientra tra quelli raggiunti dai servizi di irrigazi­one del Consorzio di Bonifica di Capita­nata. Per questo mot­ivo, un eventuale di­vieto di emungimento delle acque dei ca­nali potrebbe compro­mettere seriamente l’attività di numerose aziende agricole. La risoluzione della questione irrigua, inoltre, riguarda anche il necessario recupero delle acque di Siponto, località attigua a Manfredo­nia: qualora fosse reso possibile, molte imprese del compar­to potrebbero finalm­ente fruire di un servizio essenziale e primario.

UFFICIO AGRICOLO. Una notizia positi­va è quella che rigu­arda l’ormai avvenu­ta riorganizzazione dell’Ufficio Agricolo comunale. La nuova amministrazione ha tenuto fede a un im­pegno che da tempo era al centro delle richieste di CIA Man­fredonia. “L’incontro con l’assessore Vi­tulano, che ringraz­iamo, è stato certam­ente positivo e prof­icuo. Sono state get­tate le basi per un rapporto di più amp­ia collaborazione con l’Amministrazione comunale. Ora credi­amo si debba procede­re a istituzionalizz­are incontri periodi­ci, nell’ambito di un tavolo permanente tra Comune e organi­zzazioni agricole per verificare insiem­e, passo dopo passo, lo stato di avanzam­ento rispetto alle questioni da affront­are”.

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: