Cultura

Libri nel Borgo al via la tre giorni del festival letterario di Alberona

Con una lectio e un reading su “I Promessi Sposi”, si apre, oggi, la prima edizione di Libri nel Borgo, il festival dedicato ai libri e all’editoria ideato dal Club per l’Unesco di Alberona.

Alle 18.00, nell’antica chiesa di San Rocco, dopo i saluti della presidente del Club, Orfina Scrocco, e del sindaco di Alberona, Leonardo De Matthaeis, la lectio su “I promessi sposi” del professor Raffaello Palumbo Mosca, professore associato di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Torino e direttore artistico del festival. Il reading dell’attrice Stefania Benincaso sarà accompagnato dalla musica delle violiniste, Wanda Folliero e Chiara Ottaviano.



Per tre giorni, Alberona si trasformerà in un salotto letterario all’aperto con ben sei eventi diffusi, dislocati in zone diverse del paese.



Sabato 27 agosto, si entra nel vivo del festival con quattro eventi letterari programmati nell’arco dell’intera giornata e in luoghi diversi del borgo.



Caffè letterario h. 10:30 – Palazzo Cassitto

Giuliana Altamura autrice de L’occhio del Pettirosso dialoga con Wanda Folliero


Break letterario h. 16:30 – Fontana Conca (via Monte Stilo) Lara Ricci, curatrice di Pia Pera, Verdeggiando Male erbe e altre delizie, raccolta delle cinquanta rubriche che Pia Pera pubblicò sulla «Domenica» del Sole 24 Ore dialoga con Raffaello Palumbo Mosca


Break letterario h. 18:00 – Villetta Comunale – Eliana Di Caro autrice de Le Madri della costituzione dialoga con Wanda Folliero

Break letterario
h. 19:00 Giorgio Fontana autore de Il mago di Riga dialoga con Raffaello Palumbo Mosca


Domenica 28 agosto ultimo appuntamento del festival



Aperitivo letterario h. 11:00 Auditorium Vincenzo D’Alterio

Luca Sanfilippo presenterà i primi dieci titoli delle Edizioni In transito, la casa editrice nata da pochi mesi e di cui Sanfilippo è socio fondatore.



Libri nel Borgo di Alberona è una vera e propria festa che coinvolge tutto il paese con musica, giochi, mostre d’arte ed esposizioni di artigianato e prodotti locali.



Durante la tre giorni, nel palazzo Civetta saranno allestite mostre d’arte ed esposizioni di artigianato e prodotti locali.



Sabato a partire dalle 20.30, in piazza Civetta, musica e degustazione di prodotti locali. La Tenuta Antonio Di Iorio, l’oleificio Santa Lucia dei fratelli D’Achino e l’apicoltore Giovanni Giambattista di Alberona proporranno un percorso enogastronomico alla scoperta di vini, oli extravergine, formaggi bio e miele.





Scheda ospiti



Raffaello Palumbo Mosca – È professore associato di letteratura italiana contemporanea presso l’Università di Torino. Precedentemente ha insegnato lingua, cultura e letteratura italiana presso la University of Chicago (2006–2011), la University of Kent (2012-2015) e l’Accademia di belle arti di Roma (2018). Ha pubblicato saggi nelle più importanti riviste di settore italiane e internazionali su, tra gli altri, Proust, Gadda, Manganelli, Bufalino, Sciascia. La sua ultima monografia è L’ombra di Don Alessandro. Manzoni nel Novecento (2021). Scrive sulla «Domenica» di «Il Sole 24 Ore», è membro di redazione di «Nuovi Argomenti» e membro della giuria dei premi «De Sanctis» e «Alvaro Bigiaretti».



Stefania Benincaso, attrice ed autrice teatrale, impegnata da anni in un lavoro di ricerca sul tema della violenza di genere. Oltre a studiare Recitazione presso l’Officina Teatrale di Foggia ed il Duse International Center of Cinema and Theatre di Roma, e a frequentare stage e seminari con maestri del Teatro italiano ed internazionale (gli attori dell’Odin Teatret, Beatrice Bracco, Paola Quattrini), si laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo e poi in Psicologia Clinica e della Riabilitazione con una tesi sulle Dinamiche relazionali nella violenza maschile sulle donne. Consegue il Master di II livello in Violenza di genere e valutazione del rischio di recidiva. Recita in Amore criminale per Raitre e in Donne che non si arrendono, con la regia di Federico Vigorito. Lavora al fianco di Nando Gazzolo ne Il burbero benefico di Goldoni (regia di Maurizio Faraoni), è in scena al Teatro Manzoni di Roma in Attico con vista vendesi con Fabrizio Frizzi e La cicogna si diverte con Rita Forte (regia di Carlo Alighiero). E’ protagonista, insieme all’attore napoletano Giacomo Rizzo, di Un turco napoletano di Eduardo Scarpetta. Ha portato in scena la prima versione femminile di Tre sull’altalena di Luigi Lunari. Conduce, per la web tv La tua tv, la rubrica Molto social. Tutto il bello del sociale. Nel 2018 è responsabile del progetto Il cinema contro l’hate speech, realizzato nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBAC. Nel 2019 è in scena con Gentili risorse, regia di Gabriella Olivieri, e con Dichiarazioni d’amore, con la regia di Enrico Maria Lamanna. Dal 2018 al 2021 è in tournée con lo spettacolo Semplicemente donna, di cui è autrice, interprete insieme a Lorenzo Flaherty e regista. Sta per debuttare con il monologo Solo per alzata di mano, con la regia di Federico Vigorito, in cui affronta ancora una volta, in tono amaramente ironico, il tema della violenza di genere.



Wanda Folliero – Laureata in lettere moderne e classiche, diplomata in violino e docente di ruolo di materie letterarie e latino al Liceo scientifico P. Ruffini di Viterbo. Collabora come musicologa con la rivista online “Il blog della musica”, è moderatrice di incontri culturali e letterari per “Caffeina” e “L’emporio di Pienza”.

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: