Cronaca

Manfredonia, scoperta società fittizia che organizzava eventi, ricavi illeciti per oltre duecentomila euro

I finanzieri della Compagnia di Manfredonia hanno scoperto un ente no-profit, creato appositamente per ottenere l’affidamento diretto dell’organizzazione di feste ed eventi pubblici, aggirando il Codice degli Appalti e le norme tributarie. L’attività ispettiva scaturisce da una mirata analisi di rischio svolta tenendo conto degli elementi informativi raccolti sul territorio e della consultazione delle banche dati, che hanno consentito di individuare l’ente no-profit in relazione a cui venivano rilevati elementi di anomalia. Gli accertamenti condotti dalle Fiamme Gialle sipontine hanno, quindi, consentito di riscontrare la fittizietà dell’ente, a tutti gli effetti uno schermo che veniva interposto per ottenere l’affidamento diretto degli eventi da parte di diversi comuni dell’area garganica e del tavoliere, eludendo le prescrizioni del Codice degli Appalti in materia di affidamenti pubblici. L’ente no profit, infatti, era stato creato dal titolare di un’attività commerciale del settore che, poi, riceveva dal primo l’incarico di curare per intero l’organizzazione degli eventi ottenendo il trasferimento delle somme erogate dalle amministrazioni pubbliche. Le attività ispettive hanno, quindi, consentito di appurare la piena coincidenza tra le due entità e di constatare l’omessa contabilizzazione di ricavi per oltre 200 mila euro.

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: